Ordine dei Medici
+39 0481 531440

Senza categoria

Tumori testa e collo, importante il ruolo dei Mmg nell’intercettare i sintomi

Aumentare la consapevolezza dei sintomi legati ai tumori della testa e del collo e conseguentemente promuovere un ricorso al medico e una diagnosi precoce: è questo l’obiettivo della campagna Make Sense, promossa dalla Società europea dei tumori testa collo (European Head and Neck Society, EHNS) che si è conclusa nei giorni scorsi. «Oltre che i cittadini è importante che i medici di famiglia siano in grado di intercettare i sintomi di questi tumori e indirizzare i propri assistiti da uno specialista, nella consapevolezza che la ricerca è attiva e che oggi esistono numerosi trattamenti, che sono tanto più efficaci quanto più la diagnosi viene formulata precocemente»: afferma Barbara Vischioni, oncologa radioterapista del CNAO, il Centro nazionale di adroterapia oncologica, che ogni anno tratta oltre 500 pazienti affetti da patologie della testa collo.

«In realtà – spiega Vischioni – i pazienti che arrivano da noi sono generalmente in stadi avanzati, in cui il tumore è resistente alla radioterapia tradizionale o non è operabile». Tra questi, molti sono i casi di pazienti con diagnosi di carcinoma adenoideo cistico delle ghiandole salivari, tumori che spesso manifestano resistenza ai comuni trattamenti radioterapici. L’adroterapia è una forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come ioni carbonio e protoni e, come ricorda Vischioni, «quello di Pavia è l’unico centro di adroterapia in Italia che ha la possibilità di utilizzare entrambi, per cui è diventato il centro di riferimento per il trattamento di diverse patologie; nel caso dei tumori della testa e del collo, l’obiettivo è sempre quello di aumentare il controllo locale della malattia e di prolungare la sopravvivenza con una buona qualità di vita, riducendo gli effetti collaterali». L’esperta ricorda che l’adroterapia è entrata nei livelli essenziali di assistenza e che, per la prima volta, è stata inserita nell’ultima versione delle linee guida per la diagnosi e la cura dei tumori testa-collo, messa a punto dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico Cefalica, AIOCC nel 2017: «In questo documento si raccomanda l’adroterapia soprattutto per i tumori della testa e del collo che colpiscono i seni nasali e paranasali, confermando la validità del lavoro che abbiamo svolto a partire dal 2012». Da Doctor33 del 27 settembre 2018

1 luglio 2018